Parte V: il lungo blackout


Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo la retrocessione dall’Interregionale, l’Ariano vive momenti bui. Graziano lascia la presidenza del club e la squadra entra in un tunnel dal quale non sembra poter uscire. Lentamente, anno dopo anno, l’ambiente si raffredda e si vive l’esigenza di una nuova “primavera” del calcio arianese. L’anno zero sarà il 1997, anno della retrocessione dall’Eccellenza alla Promozione.

Il post-Interregionale
– L’anno 1987/88 vede i biancazzurri di nuovo alle prese con il campionato di Promozione. Armonico è la stella della squadra, che però non va oltre un onesto campionato di metà classifica.
– L’anno dopo va ancora peggio. Non ne va bene una, ma fortunatamente per un solo punto l’Ariano riesce a salvarsi, evitando una clamorosa retrocessione.
– Va meglio l’anno dopo. Nel 1989/90 la squadra arianese raccoglie un bel sesto posto, grazie ad un ottimo girone di ritorno.
– Il campionato 1990/91 è l’ultimo in cui la Promozione è il principale campionato regionale. Viene istituita infatti, per la stagione seguente, l’Eccellenza come categoria intermedia tra la Serie D e la Promozione. Il campionato 1990/91, pertanto, prevede una sola retrocessione e l’ammissione dalla seconda alla decima classificata alla nuova Eccellenza. L’Ariano arriva a pari punti con Bojano e Giugliano e riesce ad essere ammesso alla nuova categoria.
– Il primo campionato di Eccellenza nel 1991/92 non regala un’Ariano in grande spolvero, ma per lo meno, la salvezza viene raggiunta senza grandissimi patemi. Le tre che retrocedono hanno un ruolino di marcia veramente vergognoso e l’Ariano, pur non entusiasmando, non è mai in pericolo.
– La stagione 1992/93 è quella del riscatto. L’Ariano non è più ai livelli degli anni passati, ma riesce ancora a salvarsi con qualche gara di anticipo. La vera sorpresa è la rivale storica, Grotta. Rivalità di paese che si trasferisce per la prima volta sul campo, dove le due squadre si sfidano in due derby infuocati. Ma è il Grotta che stupisce tutti conducendo quasi sempre in testa e cedendo solo nello spareggio contro la Nocerina. La vittoria dei nocerini scaccia l’incubo arianese di vedere i rivali salire in D.
– Altra salvezza raggiunta per due punti nella stagione 1993/94, al termine di un campionato sulla falsa riga di quello precedente.

Ripescato nel 1995, ma nel 1997 si sprofonda
– Il campionato 1994/95, con Barbieri allenatore, è sfortunatissimo. Nell’Ariano ci sono i vari La Vita, Lo Conte, Sicuriello, Cervinaro, Baviello e un giovanissimo Mario Grasso. Ariano che si sveglia nel girone di ritorno, ma che all’ultima giornata per un solo punto in meno della Poseidon, è costretto ad arrendersi e a chiudere al terzultimo posto. E’ retrocessione in Promozione. Ma in estate arriva la bella notizia del ripescaggio. Si resta in Eccellenza.
– Sempre con Barbieri in panchina l’Ariano conduce un ottimo campionato. Gli uomini sono più o meno gli stessi, ma la stagione è condotta decisamente meglio e la salvezza arriva con netto anticipo.
– Il 1996/97 è l'”anno zero” dei colori biancazzurri. La stagione arianese è da dimenticare. Il gruppo sembra stanco e anche quei giocatori bravi che avevano garantito delle ottime salvezze nei campionati precedenti non riescono più a rendere come in passato. Una squadra e una società allo sbando chiudono male al penultimo posto, retrocedendo mestamente. Ci saranno molti ripescaggi in estate, ma avendone usufruito appena due anni prima, stavolta la Promozione all’Ariano non la toglie nessuno. C’è bisogno di ripartire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...