Arbitro vergognoso. Ariano travolta da San Tommaso e… Nunziata!


007

AVELLINO – Al di là di ogni demerito nostro e merito del comunque ottimo avversario. Così si sintetizza la sconfitta dell’Ariano nel derby ad Avellino contro il San Tommaso. Sconfitta pesantissima: 6-1 per i nostri avversari, ma maturata dopo una serie di errori clamorosi del direttore di gara.

La sfida parte già male. Come al solito, pronti-via ed eccoci di fronte alla solita trasferta. Episodio a sfavore, andiamo sotto e lo facciamo anche mentalmente. Succede tutto al 4′. Viene atterrato in area Avallone; fallo discutibile, ma Nunziata non ammette discussioni. Dal dischetto va Liguori, che spiazza Federici e il San Tommaso è già in vantaggio. E il primo episodio negativo di una lunga serie. A livello tecnico facciamo comunque poco, al 18′ D’Acierno va vicino a infilarci ancora con un inserimento di testa da corner e al 20′ Giannattasio sfiora il gol con un bel tiro dal limite. Si fa anche male Di Gruttola e Puzio manda in campo Marinaccio al suo posto. Cambio indovinato. Marinaccio entra subito in partita e lo fa alla grande. Punizione di Santosuosso, palla che arriva in area, dove Marinaccio è il più lesto di tutti. Pareggio e finalmente l’Ariano ritrova il gol in trasferta. Ma la gioia dura pochissimo. Al 28′ Giannattasio e Montone si scontrano, sarebbe fallo dell’attaccante, ma Nunziataravvede il fallo per Montone lasciando però proseguire per la regola del vantaggio; il pallone infatti arriva sui piedi di Avallone che si  inventa un eurogol. San Tommaso di nuovo avanti, ma restano i dubbi sul fallo in attacco di Giannattasio. Passano due minuti e si passa dalla padella alla brace. Viene fischiata una punizione per un presunto fallo di Spaccamiglio, Nunziata lo ammonisce, lui chiede spiegazioni, ma con troppa foga secondo il direttore di gara: espulsione e Ariano in dieci. Eccessiva punizione. Neanche il tempo di realizzare l’errore aribitrale che al 37′ Nunziata ne fa un’altra. Marinaccio entra duro su un avversario, la punizione e il giallo sono sacrosanti. Ma l’arbitro va oltre: espulso anche Marinaccio e Ariano in nove. Si rischia l’imbarcata. Al 39′ Federici ci tiene “a galla” con un miracolo sul tiro di Tucci, ma all’ultimo minuto del primo tempo Ripoli brucia Parisi di testa e infila il 3-1 con cui si va al riposo.

Nella ripresa in nove e sotto di due reti diventa davvero complicato. Si rientra in campo anche senza Santosuosso, sostituito. Il sipario sul match cala definitivamente al 3′ con Ripoli che raccoglie un assist di Giannattasio e realizza il 4-1. All’11’D’Acierno mette anche lui la firma sul tabellino con un diagonale imparabile per Federici. A questo punto si assiste a uno spettacolo ben lontano da una partita di calcio. Per onor di cronaca si segnalano ancora due episodi. Il primo è il 6-1 del neoentrato De Feo, anche lui con un bel diagonale; e il gol sprecato dallo stesso De Feo allo scadere su assist di D’Acierno. Finisce 6-1.

Umiliazione. I risultati delle altre gare non consolano. Le assenze importanti nel prossimo delicato e importantissimo derby di mercoledì contro l’Eclanese aggravano la situazione. L’analisi della partita è necessariamente da sdoppiare, riconoscendo comunque al San Tommaso i giusti meriti. Colpa nostra sicuramente, perché la squadra è troppo irascibile, incapace di mantenere la calma quando dovrebbe farlo. Ma una bella, grande, grandissima, enorme fetta di responsabilità se la prende l’arbitro. Un ragazzino che ha voluto fare il protagonista, probabilmente esaltandosi nel vedere di fronte a sé dei giovanissimi inermi e inesperti. Ha condizionato una partita senza se e senza ma. Ci si augura per lui che sia stata solo una giornata storta, come può esserci una giornata storta per un qualsiasi giocatore, perché se non fosse così saremmo costretti a dover constatare un’inadeguatezza evidente.

Quanto a noi, archiviamo tutto. Ma proprio tutto. Ripartiamo e reagiamo. Mercoledì c’è il derby: non si deve sbagliare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

SAN TOMMASO – VIS ARIANO 6-1
San Tommaso:
Lamberti, Di Gianni, Tornatore, Liguori, Trifone (17’st Moffa), Tirri, Tucci (14’st Ambrosino), Avallone (20’st De Feo), D’Acierno, Giannattasio, Ripoli. All.: Silvestro
Vis Ariano: Federici, Di Gruttola (23’pt Marinaccio), Parisi, Rotunno, Montone, Bravoco, Errico, Spaccamiglio, Bernardo, Santosuosso (1’st Memoli), Purcaro (34’st Franzese). All.: Puzio
Arbitro: Nunziata di Torre Annunziata
Marcatori: 4’pt Liguori rig. (ST), 25’pt Marinaccio (A), 28’pt Avallone (ST), 45’pt Ripoli (ST), 3’st Ripoli (ST), 8’st Giannattasio (ST), 34’st De Feo (ST)
Espulsi: al 30’pt Spaccamiglio (A) per proteste, al 37’pt Marinaccio (A)
Ammoniti: Bravoco, Errico, Purcaro, Santosuosso, Memoli

Annunci

2 pensieri riguardo “Arbitro vergognoso. Ariano travolta da San Tommaso e… Nunziata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...