Mamma mia che Real Ariano!


6527

da www.cittadiariano.it

ARIANO IRPINO – Un Real Ariano così fa davvero paura. Dopo lo stop di Accadia il cammino degli arianesi ha conosciuto solo la parola vittoria. In tutto il torneo, poi, solo il Fontanarosa (oltre all’Accadia) è riuscita a frenare la squadra capitanata da Musto; le altre sono tutte crollate. Ultima della lista la malcapitata GravitLandi di Grottaminarda, seppellita sotto la “pioggia” di 6 reti a 0.

Eppure la primissima parte di gara vede una Gravit più pimpante, anche se mai realmente pericolosa. Unico rischio al 5′, quando Cardinale prende con le mani un retropassaggio, causando una punizione indiretta nell’area di rigore. Sulla punizione è però molto bravo lo stesso Cardinale. Le prove generali del gol poco dopo il quarto d’ora, quando Tranfaglia risponde benissimo su un cross di Nicola Costanzo, deviato maldestramente dalla difesa ospite. Al 19′ il match si sblocca con un tiro-cross diSantosuosso col pallone che scavalca il portiere grottese. Da questo momento in poi tutto in discesa per gli arianesi. Musto sfiora il palo, a Maraio viene annullato un gol per fuorigioco millimetrico e Leandro Costanzo scheggia l’incrocio dei pali.

Ma se nel primo tempo il Real Ariano raccoglie meno di quanto dovrebbe, nella ripresa non c’è storia. Già al primo affondo, Musto serve benissimo Maraio che facilmente va a segno per il 2-0 dei padroni di casa. Passano 4 minuti soltanto ed è già 3-0 e partita archiviata: Lo Conte è bravo a sfondare e a servire Nicola Costanzo, che però non riesce a concludere, ma la palla finisce sui piedi di Musto che insacca. Ancora 4 minuti, ancora gol e ancora Musto, bravo e fortunato su un rimpallo prima di realizzare la sua doppietta personale. Ormai la partita non ha più nulla da dire, se non qualche altro spunto solo per la cronaca e per la passerella dei locali. Armonico stavolta resta a secco, con un tiro a giro che finisce fuori e una conclusione alta. Chi invece non sbaglia, al 31′, è Lo Conte, che trafigge l’estremo difensore grottese finalizzando un ottimo scambio tra Musto e Sicuriello. L’ultimo momento di gloria della giornata è per Simone Macchione, che sulla fascia di sua competenza fa quello che vuole e conclude alle spalle di Tranfaglia per il 6-0 finale.

Vittoria che permette al Real di tenere il passo dell’Accadia, ancora vincente e sempre a +3 sugli arianesi, e dell’Artemisium, che vince lo scontro diretto contro lo Scampitella e resta secondo alla pari con la squadra di Marinaccio. Nel prossimo turno sarà importante vincere perché nello scontro diretto tra Accadia e Artemisium, inevitabilmente almeno una delle due perderà dei punti per strada.

REAL ARIANO IRPINO – GRAVIT W. LANDI 6-0
Real Ariano Irpino: 
Cardinale, Santosuosso (22’st Macchione S.) Ciano (al 15’st Sicuriello), Imbimbo Costanzo L. Mazzarella, Armonico, Costanzo N. Maraio (5’st Lo Conte), Musto, Memoli. All.: Marinaccio
Gravit W. Landi: T
ranfaglia, Scoppettuolo, Spera, Meninno, Del Grosso, Lanza, Mocchia, Schena (1’st Palumbo) Caprarella, De Luca, Cardillo. All. Vitale
Arbitro: Ferrara di Salerno
Marcatori: 19’pt Santosuosso, 2’st Maraio, 6’st Musto, 10’st Musto, 31’st Lo Conte, 42’st Macchione S.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...