Real Ariano: un pari tra espulsi, risse e rabbia


7686

da www.cittadiariano.it

MIRABELLA ECLANO – Colpaccio sfiorato contro l’Atletico Taurasi per il Real Ariano, ma alla fine è solo 1-1. Sarebbe anche un buon risultato, visto che il pari del Real Ariano arriva contro la quarta forza del campionato, ma lascia tutti con l’amaro in bocca e con la rabbia in corpo per come è maturato. Arbitraggio discutubile, atteggiamento dei protagonisti in campo molto incentrato sulla provocazione e che, come prevedibile, è sfociato nel finale nella più classica delle risse. Gara non bella, con i padroni di casa che giocano molto sui nervi dell’undici di Marinaccio.

Nel primo tempo le occasioni si contano sulla punta delle dita. Il Real Ariano manovra ma in modo meno fluido del solito a causa dell’organizzazione degli avversari e delle continue interruzioni causate da falli tattici. Per un quarto d’ora non accade praticamente nulla. Poi la gara si accende: Musto riceve palla, mette in mezzo e la difesa respinge con un tocco di mano. Per Mignone non è rigore. Prima decisione discussa della partita. Ma passa un solo minuto e il match si sblocca. Palla scodellata in mezzo per Musto, che non aggancia, ma ha il merito di ostacolare Colarusso nell’uscita; palla che carambola su Armonico, che con la porta spalancata davanti a sé non può sbagliare. E Armonico non sbaglia. Vantaggio arianese. Ospiti che pur non riuscendo a fare il loro gioco, legittimano il vantaggio nell’unica grande occasione che si presenta nel corso della prima frazione di gioco. Al 23′, infatti, punizione insidiosa dalla distanza di Nicola Costanzo con Colarusso che devia in corner con qualche difficoltà. Il resto del primo tempo è fatto solo di falli e agonismo.

Inizia la ripresa. Pronti-via e Musto decide di far “venire giù lo stadio”. Tiro straordinario da fuori area, con Colarusso chiamato a un vero e proprio miracolo per deviare in corner. Il Real Ariano c’è, ma all’8′ sono i padroni di casa a protestare per un presunto fallo in area subito da Polvere e non sanzionato dall’arbitro. Ma è ancora la squadra di Marinaccio a farsi vedere poco dopo. Gran botta di Memoli da fuori area con Colarusso che si oppone. Al 14′ l’episodio-chiave. Dell’Infante, già ammonito, commette fallo su Polvere: Mignone non ci pensa due volte. Secondo giallo e Dell’Infante va sotto la doccia. Real Ariano in dieci. Marinaccio è costretto a sacrificare la punta Macchione per coprirsi. Gara che col passare dei minuti si fa sempre più nervosa. Intorno alla mezz’ora, però, il Real Ariano prova a chiuderla: Armonico costringe Colarusso a deviare in corner con un bel tiro da posizione angolata. Ne scaturisce una serie di tre corner, ma nulla di fatto. Terminata la fase positiva degli arianesi, torna in avanti il Taurasi, che mette paura alla difesa del Real Ariano in due occasioni. Sale però in cattedra Pinto, che prima compie un miracolo su un tiro dal limite dell’area, deviando in corner. Poi si ripete proprio sugli sviluppi del calcio d’angolo, stavolta su una conclusione ravvicinata. Ma il gol del pari è nell’aria e arriva nel più beffardo dei modi. Di Pietro vede Marino D’Addieco, che scatta probabilmente in fuorigioco; tutto regolare per Mignone e D’Addieco trafigge Pinto per il pareggio. A questo punto però entra in scena il caos. In campo e fuori. In campo spintoni e risse in grande stile. Sul rettangolo di gioco e sulle due panchine gli animi si surriscaldano con il direttore di gara che perde completamente il controllo del match. Anche sugli spalti le discussioni si fanno accese. Si riprende dopo quasi dieci minuti di caos totale e alla ripresa si arriva con Memmolo e Nicola Costanzo allontanati dal campo. Dieci contro nove. Ma non finisce qui. Allo scadere protestano ancora gli arianesi per un fallo da rigore su Maraio, sul quale Mignone sorvola ancora. Capovolgimento di fronte, punizione per il Taurasi, Memoliprotesta troppo e viene espulso. Real Ariano in otto. Ma dura poco, perché la gara qualche istante più tardi si conclude. Termina 1-1 e tutti a casa.

Il lato negativo è che l’Accadia domani può agganciare la capolista e domenica prossima, approfittando del turno di riposo del Real Ariano, potrebbe portarsi di nuovo in testa. Il lato positivo è che comunque il punto non è da buttare. Certo, fa rabbia parlare di un pareggio subito nel finale e in circostanze poco chiare, ma il punto in sé è un buon risultato. Non dimentichiamoci poi che anche l’Accadia deve ancora riposare e lo farà alla penultima giornata, quindi in una giornata ancora più cruciale di questa. Vincere poteva significare mettere una seria ipoteca, se non matematica almeno teorica, sul primato. Ma in questo campionato c’è da lottare. Lo sapevamo all’inizio, non l’abbiamo dimenticato. Soprattutto dopo ciò che si è visto oggi.

Quindici giorni per ricaricare le batterie e poi di nuovo in campo. Questo campionato si può vincere. La gara di oggi è una storia a sé.

ATLETICO TAURASI – REAL ARIANO IRPINO 1-1
Atletico Taurasi:
Colarusso, Speranza, D’Addieco G., Pascuccio (6’st Chieffo), Palmieri, Stompanato (23’st Memmolo), Martignetti, Di Pietro, D’Addieco M., Polvere, Cappuccio. All.: Cappuccio
Real Ariano Irpino: Pinto, Costanzo N., Mazzarella, Lepore, Costanzo L., Dell’Infante, Armonico (37’st Meloro), Marinaccio (31’st Maraio), Macchione (16’st Santosuosso), Musto, Memoli. All.: Marinaccio
Arbitro: Mignone di Benevento
Marcatori: 16’pt Armonico (RA), 36’st D’Addieco M. (AT)
Espulsi: Dell’Infante (RA) al 14’st per doppia ammonizione; Memmolo (AT) e Costanzo N. (RA) al 43’st per condotta non regolamentare; Memoli (RA) al 46’st per condotta non regolamentare 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...