Preghiere inutili: niente play out. L’Ariano retrocede


10511154_462199990586185_8470087375574469070_n

da www.cittadiariano.it

Sperare non è bastato. Il Campagna riesce nell’impresa di vincere sul campo del Real Pontecagnano e a salvarsi direttamente. Arianoche resta a guardare la fine del suo campionato. Si torna dopo due stagioni in Promozione. Retrocessione frutto di tanti errori ed episodi sfortunati.

La giornata di oggi è stata contrassegnata dal successo del Campagna, maturato in apertura di ripresa. Successo che ci costringe improvvisamente ad auspicare l’inauspicabile, cioè che Palmese e Forza e Coraggio, praticamente salve, perdessero. Eppure per poco ciò non accadeva. La Palmese ha sofferto più del previsto per portare a casa il 4-3 finale sul Valdiano. La Forza e Coraggio addirittura viene raggiunto dal Sant’Antonio Abate, ma alla fine difende l’1-1 e trova il punto-salvezza.

A quel punto il capitolo si chiude. Non è bastato evitare l’ultimo posto. Insieme all’Eclanese retrocediamo anche noi, senza passare per l’altra chance dei play out. Forse per certi versi è giusto così. Avremmo giocato fuori casa, dove in questa stagione abbiamo sempre (o quasi) fatto malissimo. Da un altro lato, però, un’altra chance non ci sarebbe certo dispiaciuta. La partita secca è cosa diversa dal campionato e lì magari poteva succedere di tutto.

E’ andata così. Retrocessione figlia di una stagione in cui tutto è andato storto. Dalle fuoriuscite importanti in società che hanno limitato inevitabilmente il budget a disposizione. A un progetto incentrato su una squadra fin troppo giovane, a cui forse si è chiesto più di quello che realmente poteva dare. Passando anche per i tanti cambi in panchina, tutti accomunati da un solo aspetto: nessun tecnico ha grandi colpe. Senza giocatori di categoria nessuno può fare il fenomeno. Aggiungiamo a questo anche le assenze in momenti importanti, talvolta per infortunio talvolta per squalifica.

Per non dimenticare anche qualche episodio arbitrale a sfavore: dal rigore non dato contro la Palmese in casa al clamoroso arbitraggio a sfavore contro il San Tommaso in trasferta, passando per la rete subita con netta carica al portiere allo scadere del match contro la Scafatese.

Tutto storto, dunque. Un motivo in più per archiviare tutto e mettere questa brutta stagione alle spalle. Salutiamo la stagione della Vis Ariano, con qualche rammarico per la retrocessione, ma anche con la consapevolezza che si sapeva dall’inizio che l’impresa sarebbe stata difficile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...