Ariano, ufficiale: niente ripescaggio, sarà Promozione. In coppa contro Montesarchio e Accadia


news28429

Ready to go. Pronti a partire. Sfumate le ultimissime, residue, speranze di ripescaggio in Eccellenza, la Vis Ariano si prepara ad affrontare la nuova stagione in Promozione. Non c’è stato nulla da fare per tornare nella massima categoria regionale: un solo posto libero e come se non bastasse alcune preclusioni (tecniche e sportive) che a prescindere hanno escluso gli arianesi. Sarà così Promozione.

Il girone sarà noto nei prossimi giorni anche se, salvo sorprese, si sa già che saremo nel girone C con tutte le irpine (compreso l’Accadia, pugliese ma irpina d’adozione) e le sannite. Unico nodo da sciogliere sarebbe la presenza della Virtus Goti (provincia di Benevento, ma più vicina a Caserta) o del Cicciano (provincia di Napoli, ma al confine con quella di Avellino). Prepariamoci, dunque, a sfide storiche contro Grotta, Eclanese, Cervinara e Solofra. Intanto sono stati sorteggiati i gironi di Coppa Italia: per noi Montesarchio e Sporting Accadia. Le due sfide del girone sono cariche di ricordi, non proprio piacevoli a dire il vero.

Inizieremo al “Renzulli” il 6 settembre contro il Montesarchio, che nella passata stagione con un ritmo da macchina da guerra ha ottenuto la tanto attesa promozione in Eccellenza. L’ultimo confronto risale al 2012/13, finale play off sul neutro di San Martino Valle Caudina. Lì, in circostanze poco chiare, ebbero la meglio i caudini. Anche se a salire in Eccellenza fu l’Ariano, che ottenne il ripescaggio, mentre il Montesarchio fu battuto nello spareggio finale e non presentò domanda. Tre giorni dopo il Montesarchio, chiuderemo il nostro primo turno in trasferta in casa dello Sporting Accadia. Ufficialmente prima sfida nella storia tra i pugliesi e la Vis Ariano. Ma in realtà è un rematch del duello per il primo posto della scorsa stagione in Prima Categoria. Infatti i giocatori della Vis,sono in gran parte quelli del Real Ariano della passata annata. Il ricordo non può che andare, dunque, all’epico duello per il primo posto trascinatosi fino ai rigori dello sfortunatissimo spareggio di Sturno, che videro l’Accadia gioire (il Real, come detto avrebbe gioito un mese dopo sul campo, salvo poi non iscriversi ugualmente in Promozione).

Agli ordini di mister Carmelo Marinaccio è iniziata la preparazione con un gruppo che grossomodo è quello che, almeno sul campo, ha regalato la Promozione al Real Ariano nella passata stagione (quello che è successo in estate è un’altra storia). Sebbene sotto la bandiera della Vis, viene dunque data continuità al progetto che nella passata stagione è stato vincente. L’obiettivo sarà anzitutto la salvezza, magari con un campionato tranquillo (cosa possibile) e poi magari aspirare a qualcosa in più. C’è chi ha investito di più rispetto a noi, ma il Real Ariano dell’anno scorso ha insegnato che non sempre sono gli investimenti a fare la differenza. Marinaccio questo lo sa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...