Capodilupo stratosferico, ma la Virtus Avellino sbanca Ariano


ARIANO IRPINO – Non basta il cuore e un Capodilupo in versione maxi ancora una volta all’Ariano. La Vis prima ribalta lo svantaggio e poi viene, a sua volta, ribaltata dalla Virtus Avellino, sempre più capolista di questo campionato.

Match in cui la squadra biancazzurra fa una bella figura tenendo testa a un avversario più quotato e con ben altri obiettivi. La Virtus sembra sentire la pressione per via del successo del giorno precedente dell’Eclanese, che si è per qualche ora riportata in testa. Il primo squillo lo regala, però, proprio la squadra del capoluogo con una bell’azione di De Simone, che si conclude con un tiro a lato. Poi si fa vivo l’Ariano con una conclusione deviata di Del Vecchio, che prova a finalizzare una bella trama dei padroni di casa. Quindi ancora Virtus con  Mazzone che è chiamato agli straordinari con un intervento provvidenziale su Spina. Ma il gol degli ospiti è nell’aria: sul conseguente calcio d’angolo, Oliva viene lasciato solo e insacca per il vantaggio ‘virtussino’. Ma l’Ariano c’è e soprattutto c’è Capodilupo. Il capocannoniere del girone è bravissimo a liberarsi in area di rigore di un difensore e a scaricare in rete. Gli ospiti ci provano ancora con una punizione di Tirri, che Mazzone devia fuori. Poi sale ancora in cattedra l’Ariano con un tiro fuori di De Gruttola e un errore da due passi da Capodilupo. Si va negli spogliatoi sull’1-1 dopo una piacevole prima frazione di gioco.

Nella ripresa si parte col botto. Al quinto minuto grandissima iniziativa di De Stefano, che con un numero entra in area e la mette in mezzo per l’accorrente Capodilupo, che da vero falco dell’area di rigore, la mette ancora in rete per il vantaggio arianese. Ma dura pochissimo. Passa un minuto: corner e ancora una volta rimane solo un giocatore, ossia Trifone, che di testa pareggia. Gara apertissima: prima Mazzone si supera su Cetrulo, poi ci prova De Stefano, ma il suo tiro è deviato in corner. Botta e risposta continuo, fino alla mezz’ora. Il direttore di gara giudica scorretto un intervento in area di Grasso e fischia il rigore per la Virtus. Dagli undici metri va Cucciniello, che spiazza Mazzone e riporta avanti i suoi a un quarto d’ora dalla fine. L’Ariano ci prova, ma non riesce a essere più pericoloso e in contropiede, nel recupero, subisce anche la punizione eccessiva del 4-2, firmato da Spina. A fine gara si celebra il trionfo della Virtus, che si tiene in testa, mentre l’Ariano viene rimontato, tornando solo a +5 sulla zona play out. Saranno decisive le prossime due gare contro Scandone e Bisaccese, fondamentali snodi per la salvezza.

VIS ARIANO – VIRTUS AVELLINO 2-4
Reti
: 22′ Oliva P. (VA), 29′ Capodilupo (A), 50′ Capodilupo (A), 51′ Trifone (VA), 76′ Cucciniello rig. (VA), 90’* Spina (VA)
VIS ARIANO: Mazzone, Speranza, Di Gruttola, Mazzarella, Grasso, Pirone (La Porta), De Gruttola, Luzzi, Capodilupo, Del Vecchio (Purcaro), De Stefano (Jonathan). All.: Del Vecchio
VIRTUS AVELLINO: Della Rocca, Spina, Trifone (Rega C.), Sciullazzi, Cucciniello, Tirri, Perrella, Oliva P., De Simone (Cerchia), Rega F., Ripoli (Cetrullo). All.: Criscitiello
ARBITRO: Liotta di Castellammare di Stabia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...