Colpaccio Ariano a Grotta: derby e terzo posto


GROTTAMINARDA – L’Ariano vola a Grottaminarda e si aggiudica il derby dell’Ufita vincendo per 2-0 grazie alle reti di Capodilupo e Purcaro, con in mezzo il rigore parato da Mazzone. Un successo che vendica i due ko della passata stagione e che fa volare i biancazzurri al terzo posto, proprio alla pari col Grotta e a -2 dalla vetta.

Fin dai primi minuti la trama del match sembra chiara: il Grotta prova a fare la partita, forte del tasso tecnico superiore, e l’Ariano aspetta e attacca in contropiede. Proprio questa sembra essere la tattica giusta visto che sono gli arianesi a creare il primo serio pericolo dopo 20 minuti di studio. Luzzi viene servito in area, ma da due passi spara sul portiere. La grande chance del vantaggio, poco dopo, però, è sui piedi di Scippa, che centra in pieno la traversa, facendo sfiorare il gol ai padroni di casa. E come sempre accade nel calcio al gol mancato segue il gol subito. Luzzi imbecca perfettamente Capodilupo, che solo in area, salta Marino e insacca in rete per il vantaggio dell’Ariano. Il Grotta prova a reagire e quasi subito potrebbe trovare il pareggio. Andres cade in area;non si capisce bene se il rigore ci sia o meno, ma l’arbitro lo concede. Dal dischetto va Raspaolo, ma Mazzone lo ipnotizza e l’Ariano rimane in vantaggio. Si va al riposo così: 1-0 per la squadra di Silvestro.

Nella ripresa i primi 15 minuti sono tutti di marca grottese, con i padroni di casa che attaccano a pieno organico alla ricerca del pareggio. Due grandi occasioni: prima Mazzone devia una palla che stava per entrare in rete direttamente da corner; poi da due passi Cataruozzolo spara alto. Ma l’Ariano fa male in contropiede e Capodilupo illumina alla grande per l’accorrente Purcaro, che tutto solo davanti a Marino insacca per il raddoppio biancazzurro. E’ la rete che taglia le gambe ai giallorossi. Infatti da qui in poi il Grotta impensierisce gli ospiti solo con poche azioni e confusionarie. Le due occasioni più importanti sono una spaccata di Cataruozzolo fuori da due passi e un calcio di punizione di poco a lato di Russo. La vittoria però è ormai in cassaforte, nonostante un’espulsione per doppia ammonizione a Luzzi.

L’Ariano vendica il doppio ko della passata stagione e fa suo il derby in trasferta. Vittoria che è frutto di una gara interpretata nel modo giusto, pur senza attaccare a ritmi forsennati e giocando solo d’attesa. Successo, inoltre, che fa bene anche alla classifica: terzo successo consecutivo per gli uomini di Silvestro, quarta gara consecutiva con due reti all’attivo, terzo posto con aggancio proprio al Grotta e vetta della classifica lontana solo di 2 punti. Per i sogni di primato forse è meglio volare basso, ma si torna a casa con una certezza: il derby dell’Ufita è di nuovo biancazzurro.

Pubblicato da MFrick12

giornalista pubblicista, con esperienzA in redazioni giornalistiche nazionali (Sportmediaset e Class TV), laureato in Giurisprudenza, abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Due grandi passioni: calcio e wrestling

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: