Tris interno dal Lioni. L’Ariano parte male


ARIANO IRPINO – Dopo il tris subito in Coppa Campania dal Gesualdo, l’Ariano ne prende tre anche dal Lioni nella prima uscita ufficiale del campionato e parte male la sua stagione. Nel nuovo scenario dell’Arena Mennea, che sarà la nuova casa della Vis fino all’ok al nuovo manto erboso del Renzulli, la squadra biancazzurra regge quasi fino alla fine contro una delle compagini migliori del girone, ma poi finisce col capitolare per 3-1.

Ariano che si affida per la prima volta a mister Arciuoli e che può tirare un sospiro di sollievo perché buona parte del gruppo della passata stagione, sebbene in extremis, ha firmato per rinnovare. Certo, non ci sono gran parte dei napoletani che avevano garantito il salto di qualità della seconda parte della scorsa stagione, ma ai nastri di partenza ci sono di nuovo i vari: Mazzone, Bernardo, Capodilupo, Cavotta, Purcaro, Celentano, Galasso, Puopolo. Torna anche Savarese, che aveva lasciato a metà stagione passata. Ci sarebbe anche Luzzi, che però è bloccato da problemi fisici e si vede costretto a stazionare in panchina insieme ai tanti under. 

Per la prima uscita di campionato c’è spazio anche per un giovanissimo e ottimo La Porta. Nonostante un avversario sulla carta superiore o quantomeno organizzato, l’Ariano c’è e non soffre più di tanto. Nella ripresa la sfida viene accesa dal vantaggio lionese firmato Torsiello, bomber di categoria che si conferma tale trafiggendo Mazzone. Dura poco, però. L’Ariano reagisce e trova subito il pari con Cavotta, che deposita in rete un pallone vagante in area di rigore. Ariano che spreca anche qualche buona occasione per passare in vantaggio e alla fine viene beffato. Celentano commette un errore in piena area e causa il rigore per gli ospiti, con aggiunta di espulsione per il difensore arianese. Dal dischetto Mazzone si supera su Cinque, ma l’arbitro fa ripetere perché in troppi sono entrati in area. Quando si ripete, Cinque non sbaglia e riporta il Lioni avanti. Ariano che potrebbe pareggiare, ma Capodilupo di testa spreca tutto. Nel finale l’arbitro lascia correre su un fallo dal limite dell’area commesso dalla difesa arianese, per la regola del vantaggio; la palla finisce sui piedi di Cinque, che dalla distanza infila ancora Mazzone, chiudendo definitivamente i giochi.

Vince il Lioni 3-1. Pronosticabile alla vigilia, soprattutto tenendo conto che l’Ariano è stato riorganizzato in pochi giorni. Ma la Vis ha anche fatto vedere qualcosa di buono ed è rimasta in partita a lungo. A fare la differenza sono stati gli episodi e già affermare questo è un buon punto di partenza, visto che le aspettative stagionali non erano (e non sono) altissime.

 

Pubblicato da MFrick12

giornalista pubblicista, con esperienzA in redazioni giornalistiche nazionali (Sportmediaset e Class TV), laureato in Giurisprudenza, abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Due grandi passioni: calcio e wrestling

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: