Ariano, brusca frenata: FC Avellino corsaro al Renzulli


IMG_0607.JPG

ARIANO IRPINO – Dopo gli ottimi risultati ottenuti nelle ultime partite, la Vis Ariano frena e lo fa bruscamente, perdendo per 2-3 contro l’FC Avellino. Nella gara che doveva avvicinare il club del Tricolle alla zona play off, la squadra di Fasano si tiene a debita distanza, suo malgrado, dalla quinta posizione perdendo sia a causa di errori arbitrali sia a causa di una condotta di gara inadeguata.

Che sia una partita complicata si capisce fin dalle prime battute. Pronti-via e su calcio da fermo parte un cross dalla sinistra sul quale svetta indisturbato Gagliardo, che porta subito in vantaggio gli ospiti. Ma l’Ariano la riagguanta subito con un altro colpo di testa in area di rigore. Poi inizia la “sagra” degli errori. Viene fischiato un rigore contro ai padroni di casa anche se a toccare il pallone in area con le mani è evidentemente non un giocatore arianese, bensì uno della squadra ospite. A risolvere i problemi ci pensa ancora una volta Mazzone, che neutralizza il penalty dell’FC Avellino. Ma non è proprio giornata e il gol ospite arriva poco dopo. Viene fischiata una punizione dubbia poco prima della mezz’ora e sugli sviluppi della stessa è Ancillotti a svettare incotrastato. Il suo colpo di testa è forse anche viziato da deviazione e stavolta Mazzone non può nulla. Ospiti di nuovo in vantaggio. La reazione arianese è tutta in un errore da due passi di Miano e in un bel tiro dal limite di Cavotta, che però termina alto.

Nella ripresa l’Ariano fatica a trovare spazi, nonostante gli ingressi di Bernardo, Savarese e Purcaro. Anzi, addirittura arriva il 3-1 di Pescatore, tutto solo in area, dopo l’ennesimo svarione della difesa biancazzurra. Di male in peggio quando il giovanissimo Sgobbo, entrato a inizio ripresa, viene cacciato per un fallo a centrocampo. L’Ariano comunque trova il gol che riapre la gara con una bella punizione di Bernardo, bravissimo a trovare l’angolo giusto. Ma non basta un recupero quasi interminabile. La Vis non conclude nulla e alla fine il risultato è di 3-2 per l’FC Avellino, che consolida la sua posizione nella zona play off.

Ariano che fa un brutto passo indietro, al di là degli errori arbitrali che hanno condizionato il match. Vis che conferma anche una sorta di blocco nelle partite interne: ko contro Lioni e FC Avellino, pareggio ingenuo contro la Bisaccese e vittoria sofferta e in rimonta contro la Sanseverinese. Ci sono comunque ampi margini di miglioramento. Il calendario almeno fino alla gara contro la capolista Grotta sembra alla portata e c’è sempre una partita da recuperare, presumibilmente tra quindici giorni. Inanellando un filotto di risultati utili, la squadra di Fasano potrebbe ritrovarsi lì dove punta a essere: nelle posizioni alte. Non resta che resettare, dimenticare questa brutta uscita di oggi e ripartire con fiducia.

Pubblicato da MFrick12

giornalista pubblicista, con esperienzA in redazioni giornalistiche nazionali (Sportmediaset e Class TV), laureato in Giurisprudenza, abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Due grandi passioni: calcio e wrestling

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: