Ariano, altro tris contro l’Angri. Salutate la capolista


ARIANO IRPINO – Altro giro, altra corsa, altro tris, altra vittoria. Contro l’Angri la Vis Ariano vince 3-0 e vola in testa alla classifica. Momento magico per la squadra del Tricolle, che vola come mai aveva fatto nelle ultime stagioni e approfitta del pareggio della Palmese a Cervinara per agganciare i rossoneri in vetta.

Eppure contro i grigiorossi, ultimi in classifica, non era iniziata benissimo. Formisano più volte deve metterci una pezza sulle sortite offensive degli angresi. Prima con un bel tiro da appena dentro l’area e poi su una grandissima conclusione dalla distanza di Marino, che per poco non sorprende l’estremo difensore arianese. La Vis capisce che sta correndo dei rischi e inizia finalmente a rendersi pericolosa. L’uomo partita è Fode, che sale in cattedra con una gran bella azione sulla destra, cross in mezzo per Luzzi, ma la conclusione è troppo debole e viene intercettata dal portiere ospite. Ma è il preludio al vantaggio biancazzurro. Calcio d’angolo, palla respinta dalla difesa grigiorossa, ma Fode intercetta e fa partire un destro imparabile dal limite. Ariano che grazie a questa rete chiude avanti il primo tempo. 

La ripresa si apre alla grande per i padroni di casa. Capodilupo prova una rovesciata, la palla rimbalza su un difensore ospite e carambola su Fode, che non ci pensa due volte e deposita in rete per il raddoppio arianese. Fode ispiratissimo, poco dopo sfiora il gol con un’altra conclusione da fuori area. Al quarto d’ora la gara è bella che archiviata: punizione dal limite che Mounard trasforma con precisione geometrica. 3-0 e da qui in poi è un lungo countdown verso il fischio finale. C’è il tempo per vedere il gol sfiorato da Capodilupo, negato solo dal salvataggio quasi sulla linea di porta di Cirillo, e per vedere il rigore parato da Formisano in pieno recupero, poco prima di un’altra rete sfiorata dall’Ariano con un bel diagonale di Nourredine. 

Si chiude in testa questo week end. Sensazione che ad Ariano Irpino non si viveva da anni, da quei bei tempi dell’US Ariano di Falcone, Castellano e Santaniello e del mister Ferrara del campionato di Eccellenza del 2001/02. Da allora anche nelle migliori stagioni (quelle concluse ai play off di Promozione nel 2012/13 e nel 2017/18) mai avevamo visto così in alto i nostri colori. Il campionato è ancora lungo, ma il passo è quello giusto. Ora testa al derby contro l’Eclanese, che sicuramente non regalerà nulla vista la classifica difficile in cui è coinvolta. Avanti con coraggio e convinzione. Questa squadra sa il fatto suo. Sta conquistando il pubblico partita dopo partita e oggi guarda tutti dall’alto. E noi continuiamo a dirlo: se questo è un sogno, non svegliateci.

Pubblicato da MFrick12

giornalista pubblicista, con esperienzA in redazioni giornalistiche nazionali (Sportmediaset e Class TV), laureato in Giurisprudenza, abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Due grandi passioni: calcio e wrestling

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: