Ariano, che figuraccia! Da 0-3 a 4-3 col Faiano


PONTECAGNANO FAIANO – Si chiude nel modo più brutto e allo stesso tempo più incredibile il girone di andata della Vis Ariano Accadia. La squadra di Del Vecchio, avanti per 3-0 in casa del Faiano fino a mezz’ora dalla fine, si fa clamorosamente rimontare e perde per 4-3. Un risultato che non intacca forse il comunque ottimo girone di andata, sicuramente sopra le aspettative, ma che alza il livello di allarme per il futuro. Non siamo di fronte solo alla quinta gara consecutiva senza vittorie e neanche solo davanti alla seconda sconfitta di fila, ma siamo dinanzi a una vera e propria figuraccia che dovrà far riflettere tutti: giocatori, allenatore e dirigenza.

Il primo tempo è assolutamente di marca arianese e in particolare di Mounard, ristabilitosi dall’infortunio e di nuovo dal primo minuto. Prima sfrutta un erroraccio del portiere ospite e lo beffa, portando avanti i suoi. Poi trasforma un rigore sapientemente procurato da Bernardo. Quindi, dopo una buona fase offensiva dei padroni di casa, sempre Mounard va a piazzare all’angolino alla sinistra del portiere rivale un destro bellissimo dal limite dell’area. Tutto fatto? Neanche per sogno. L’incubo sta per iniziare.

Nella ripresa l’Ariano va vicino al 4-0, ma poi le cose improvvisamente si mettono male. Rapolo riapre i giochi con un bel tiro dal limite. Passa pochissimo e Lenci di testa ribatte in rete dopo una traversa colpita su punizione da un compagno. Appena due minuti dopo si consuma il dramma: da 3-0 a 3-3! Ruggiero è bravissimo a insinuarsi in area di rigore e a piazzare in rete il pallone del pareggio. Già questo sarebbe clamoroso. Ma non c’è limite al peggio. In pieno recupero De Mattia scatta sul filo del fuorigioco, si ritrova solo davanti al portiere e lo trafigge con un pallonetto beffardo. Incredibile ma vero: è 4-3. Ariano che cade ancora una volta a tempo scaduto, ma stavolta non è il gol nel finale a far male, quanto la clamorosa rimonta subita, figlia di un calo di concentrazione assurdo.

Prima metà di stagione che comunque può considerarsi positiva e sopra le aspettative. Al giro di boa l’Ariano è quarto a pari punti con Grotta e Costa d’Amalfi in piena zona play off, a -2 dal Cervinara terzi, ma ora decisamente più distante dal duo di testa Palmese-Santa Maria. Ma se la classifica è ancora decisamente positiva, è il finale di questa prima parte di campionato a destare molte preoccupazioni. Il girone di ritorno partirà con alcune partite difficilissime: Palmese, Cervinara, Grotta, Castel San Giorgio. Questo Ariano distratto, superficiale e disattento delle ultime uscite non può andare da nessuna parte; anzi se questo sarà l’andazzo prevediamo una rapida discesa nelle posizioni più basse. L’Ariano del mese di ottobre-novembre, l’Ariano delle sei vittorie consecutive, quello sì che può dire la sua. Contro chiunque!

Pubblicato da MFrick12

giornalista pubblicista, con esperienzA in redazioni giornalistiche nazionali (Sportmediaset e Class TV), laureato in Giurisprudenza, abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Due grandi passioni: calcio e wrestling

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: