Si chiude quinti. Quale futuro ora per l’Ariano?


Quinto posto. Niente play off, ma pur sempre un ottimo piazzamento per l’Ariano. La pandemia del coronavirus ha portato allo stop anticipato del campionato di Eccellenza quando mancavano ancora sette giornate alla fine, con alcuni scontri diretti niente male.

Continua a leggere Si chiude quinti. Quale futuro ora per l’Ariano?

Vis Ariano Accadia: il nuovo corso in Eccellenza


86708023_3197861106907985_7967519721148907520_o
foto dalla pagina Facebook di Cittadiariano.it

La rinascita parte nel 2017, quando la Vis Ariano inizia a pensare in grande ed è protagonista di varie ottime stagioni. Nel 2017/18 lotta per tornare in Eccellenza, fermandosi solo nei play off in semifinale. Ma l’Eccellenza arriva l’anno dopo con il ripescaggio, che fa seguito alla fusione con lo Sporting Accadia, che porta all’ambiziosa Vis Ariano Accadia, che già al primo anno in Eccellenza fa benissimo. Solo lo stop dovuto alla pandemia del “covid-19” impedisce di continuare a sognare.

***

La rinascita e il ripescaggio

Ma la vera stagione della rinascita è il 2017/18, quando si verificano nuovi ingressi in società e nuovi arrivi soprattutto dal panorama del napoletano come Savarese, Di Capua, Terracciano; ma anche grazie ad atleti locali in grande forma come Luzzi, Cavotta, Bernardo e il solito grandissimo Capodilupo. Dopo anni di anonimato o quasi l’Ariano torna a giocarsi un play off, chiudendo la stagione con un quarto posto tanto meritato quanto sofferto perché raggiunto solo all’ultima giornata. I play off durano purtroppo pochissimo, visto che nella sfortunata semifinale di Paolisi, i padroni di casa ribaltano lo svantaggio iniziale e vincono 2-1 qualificandosi alla finale.

13082706_10208141495888411_6437391061155019861_n
l’Ariano che arriva in semifinale play off di Promozione nel 2017/18

La stagione successiva, invece, segna un passo indietro a livello sportivo. Nonostante la straordinaria annata realizzativa di Capodilupo, la Vis Ariano non decolla e si arena nella metà classifica in un campionato dove a gioire sono i grandi rivali del Grotta, che vincono e salgono in Eccellenza dopo anni di rincorsa. Ma in estate arriva la grande notizia. Si fa affari con De Rosa, patron dello Sporting Accadia, società neopromossa dalla I Categoria alla Promozione con l’arianese Del Vecchio alla guida. Le due società procedono alla fusione che porta alla nascita della Vis Ariano Accadia, con sede e campo di gioco proprio al Renzulli. Ma non finisce qui perché la società fa domanda di ripescaggio in Eccellenza e ottiene il pass. L’Ariano torna nella principale categoria regionale.

***

Fermati solo dal “Covid-19”

Il ritorno in Eccellenza è straordinario. La Vis Ariano Accadia è protagonista di una grande campagna acquisti. Arrivano esperti come Imparato e Mounard, ma anche giovani talentuosi come Sorrentino, Sekou, Salif, Thibaut e soprattutto Fodè. Inoltre ci sono le ottime conferme di Luzzi, Bernardo e Capodilipo e il grande ritorno di Armando Grasso. La stagione parte col freno a mano tirato, ma poi ingrana e l’Ariano arriva addirittura nelle primissime posizioni nel girone di andata, per poi attestarsi in zona play off stabilmente nel girone di ritorno. Ma a sette giornate dalla fine il campionato (e il mondo intero) viene scosso dall’inattesa pandemia del “coronavirus”. Le nuove norme sanitarie impediscono un’immediata ripresa del campionato, che qualche mese dopo lo stop viene ufficialmente dichiarato concluso con la cristallizzazione della classifica. Ariano che da regolamento avrebbe potuto disputare i play off per la Serie D, ma lo stop ha impedito tutto questo.

72413579_1485548438251330_6888612404406517760_n
l’Ariano protagonista dell’ottimo ritorno in Eccellenza nel 2019/20

Anni difficili tra Eccellenza e Promozione


vis-ariano-2-e1456679799342-817x404_c

Il grande ritorno in Eccellenza, come Vis Ariano, in realtà non è esaltante. Le due stagioni nella principale categoria regionale sono da cardiopalma. La prima termina con una fortunata salvezza, ma la seconda con una brutta retrocessione che lascia strascichi anche l’anno dopo, quando solo ai play out i biancazzurri evitano una clamorosa retrocessione in I Categoria.

***

I due anni in Eccellenza

La stagione del ritorno in Eccellenza del calcio arianese con la Vis Ariano è quella in cui viene allestita una squadra che possa fare un bel campionato. Qualcuno addirittura parla di play off, ma la stagione va diversamente. Nonostante la leadership di Grasso; le conferme di Gianluca Guardabascio, Santosuosso, Di Tuccio, Spaccamiglio e De Biase; e gli arrivi di Manco e Pino Guardabascio. La squadra non decolla e va in difficoltà. Del Vecchio lascia a stagione in corso la guida tecnica a Pirone, che riesce nel finale di campionato a trovare la quadratura e a centrare la salvezza senza dover passare per i play out. La stagione ha i suoi strascichi e in estate alcune uscite in società costringono a rivedere gli obiettivi per il campionato successivo. Sempre però in Eccellenza.

2014
la Vis Ariano che fa il suo ritorno in Eccellenza nel 2013/14

La stagione 2014/15 per il calcio arianese è dai due volti. In Eccellenza la Vis Ariano delude e gioca un campionato indegno, a causa anche di una squadra troppo giovane, con il solo Santosuosso a dare qualità. Finisce con un deludente penultimo posto che non dà neanche diritto ai play out a causa dell’eccessivo distacco dalla quintultima. Si retrocede in Promozione. A mitigare la delusione dell’Ariano calcistica ci pensa la giovane compagine del Real Ariano, che arriva secondo solo dopo aver perso lo spareggio nel suo girone di I Categoria, ma vince gli spareggi intergirone e ottiene il pass per la Promozione. Si profila un derby tutto arianese per la stagione successiva, ma il Real Ariano si rivelerà essere solo una meteora, non avendo i mezzi economici per sostenere un campionato nella cadetteria regionale.

2015
l’Ariano che nel 2014/15 retrocede dall’Eccellenza alla Promozione

***

La storia salvata ai play out

Senza il Real Ariano, che pur avendone diritto non si iscrive in Promozione, nel secondo torneo regionale rimane solo la neo-retrocessa Vis Ariano. Squadra allestita in fretta e con molti, troppi, giovani. Le uniche soddisfazioni sono le due vittorie nei derby contro il Grotta, ma dopo un torneo in cui si alternano in panchina ben tre allenatori (Marinaccio, Spica e infine il duo Palazzo-Macera) e dopo un finale di campionato pessimo, l’Ariano si ritrova a giocare i play out. La miglior posizione in classifica nella regular season permette di giocare in casa e con due risultati su tre a disposizione lo spareggio contro il San Martino Valle Caudina. Gara soffertissima che i biancazzurri riescono a chiudere sul 2-2 dopo i tempi supplementari. Salvezza importante perché mai dal 1971 ad Ariano si è andati al di sotto del secondo campionato regionale. La storia è salva.

13082706_10208141495888411_6437391061155019861_n
la Vis Ariano in Promozione nel 2015/16

Dopo il grande spavento, l’Ariano prova a ricostruire, grazie anche all’apporto di nuove sponsorizzazioni e all’arrivo di alcuni giocatori importanti, come su tutti il bomber di categoria Capodilupo. Nel 2016/17 i biancazzurri ottengono una salvezza meritata, facendo un gran bel bottino nel girone di andata e mettendo a segno qualche punto pesante anche nel girone di ritorno.

Ariano, che spreco! 2-2 nel derby con la Virtus Avellino


AVELLINO – Incredibile occasione sprecata per la Vis Ariano, che avanti 2-0 si fa rimontare e non va oltre il pari nel derby contro la Virtus Avellino. Biancoverdi che in parte vendicano la rimonta che subirono all’andata quando loro erano avanti di due reti e poi persero per 4-2. Un pari che tiene l’Ariano in zona play off, ma solo per via del vantaggio negli scontri diretti sul Cervinara, ora a pari punti con la squadra di Del Vecchio.

Continua a leggere Ariano, che spreco! 2-2 nel derby con la Virtus Avellino

Ariano sfortunato. Ko in casa


ARIANO IRPINO – Dopo la gioia di domenica scorsa e dell’infrasettimanale, l’Ariano frena bruscamente in casa nel big match play off contro il Costa d’Amalfi. I biancazzurri perdono 0-1 e scivolano al quinto posto, al limite della zona play off.

Continua a leggere Ariano sfortunato. Ko in casa

Ariano terzo!!! Battuto l’Alfaterna


cropped-ariano-logo.jpg

ARIANO IRPINO – Altro successo per la Vis Ariano Accadia, che tra le mura amiche batte per 2-0 l’Alfaterna, penultimo in classifica. Successo importantissimo perché, visti alcuni risultati favorevoli dagli altri campi, proietta i biancazzurri come terza forza del campionato.

Continua a leggere Ariano terzo!!! Battuto l’Alfaterna

Colpaccio Ariano a Lioni


LIONI – Una rete di Fodè in avvio di match e una prestazione di carattere regalano alla Vis Ariano Accadia una vittoria importantissima in chiave play off a Lioni. I biancazzurri, ormai nella consueta maglia granata che sembra portare fortuna, ottengono un successo prezioso e si avvicinano al terzo posto.

Continua a leggere Colpaccio Ariano a Lioni

Ariano, pari col Castel San Giorgio


ARIANO IRPINO – L’Ariano sogna e poi torna sulla terra nel match contro il Castel San Giorgio. Un pareggio tutto sommato buono, che tiene i biancazzurri in piena zona play off, ma che invita la Vis anche a rimanere concentrata visto che ora condivide la quarta posizione con altre due compagini. Finisce 1-1 il match con Ferrentino che risponde alla rete di Mounard.

Continua a leggere Ariano, pari col Castel San Giorgio

L’Ariano crolla a Vico Equense


72413579_1485548438251330_6888612404406517760_n

VICO EQUENSE – Non c’è storia. Dopo tre successi consecutivi, l’Ariano crolla sul campo del Vico Equense per 3-1 e si vede scavalcato in classifica, dove scende al quinto posto e si allontana dal Castel San Giorgio, terzo e prossimo avversario.

Continua a leggere L’Ariano crolla a Vico Equense

Poker al Grotta. Ariano, il derby è tuo!


ARIANO IRPINO – Con ben quattro reti, l’Ariano vendica le altrettante reti subite all’andata e si aggiudica il derby dell’Ufita contro il Grotta per 4-2. Vittoria che tiene la Vis Ariano Accadia saldamente in zona play off. Vittoria meritata anche se è stato necessario il sigillo di Armando Grasso per evitare una clamorosa rimonta.

Continua a leggere Poker al Grotta. Ariano, il derby è tuo!